Dollari: come variano il canadese e l’americano

di Gianni Commenta

Il ForEX è facile da interpretare per chi investe in opzioni binarie perché presenta delle valute che oscillano sulla base delle indicazioni fornite dalla politica e dall’economia in generale. Ecco cosa potrebbe influire oggi sulle quotazioni del dollaro americano e di quello canadese. 

Pensate all’influenza della politica sulla finanza, magari valutando l’impatto di un possibile addio di Monti sullo spread. Adesso provate a capire cosa influisce invece sulle quotazioni delle valute: in genere sono indici verificabili, come la produzione manifatturiera, la produzione industriale, il mercato del lavoro e via dicendo.

Abbiamo già analizzato i market mover di oggi validi per l’euro, per la sterlina e per il dollaro australiano. Prendiamo adesso in esame cosa potrebbe incidere sulla vita del dollaro canadese e di quello americano.

Il dollaro canadese. Su questa moneta dovrebbe avere un certo peso la pubblicazione dei dati relativi al mercato del lavoro che illustreranno nel dettagli i cambiamenti del tasso di occupazione, quindi quante persone hanno trovato lavoro nell’ultimo mese e quante sono finite nel terreno della disoccupazione. Ci si aspetta una stabilità del tasso di disoccupazione al 7,4 per cento e un incremento di 9300 unità del popolo dei lavoratori.

Il dollaro americano. Questa valuta sarà influenzata dai dati sul mercato del lavoro, con la consueta pubblicazione dell’indice di disoccupazione. Il tasso, in questo caso dovrebbe restare invariato al 7,9 per cento. Importante anche l’incidenza dei dati sul sentiment dei consumatori pubblicato dall’Università del Michigan.