Opzioni binarie: le minute delle banche centrali e non solo

di Gianni Commenta

Nella giornata di oggi ci sono almeno tre market mover da prendere in considerazione per capire come oscilleranno le maggiori valute in circolazione: le minute delle banche centrali, l’indice Zew in Europa e le vendite al dettaglio in Canada.

Il 19 febbraio 2013 sarà un giorno interessante per il mercato valutario dove potrebbero cambiare le relazioni tra euro, yen, dollaro australiano e dollaro canadese. Sicuramente ad avere un impatto deciso su queste valute ci saranno le minute delle banche centrali, in particolare della Bank of Japan e della Reserve Bank of Australia che vogliono illustrare le ultime decisioni di politica monetaria prese dai loro consigli direttivi. Le minute sono usate per avere uno sguardo d’insieme sull’economia dei paesi cui si riferiscono.

L’indice ZEW che riguarda l’Europa, invece, serve a misurare il sentiment degli investitori. La pubblicazione sarà fatta sia in relazione a tutta l’Eurozona, sia in relazione alla Germania e quest’ultima avrà un grosso impatto. Si prevede un miglioramento degli indici, ma se i risultati dovessero andare oltre le previsioni, si potrebbe avere un apprezzamento importante della moneta.

Le vendite all’ingrosso del Canada sono l’ultimo dei market mover di giornata, considerato anche di medio impatto. In genere tra questo indicatore e la valutazione del dollaro canadese, esiste una correlazione positiva.