Immobiliare: crolla ancora il prezzo delle case

di Gianni Commenta

Sono anni, ormai che si discute della crisi del settore immobiliare, anche perché, a ragione, si ritiene uno dei pilastri di questa crisi di portata globale. Le ultime indagini si concentrano sul costo degli immobili, scoprendo che nel giro di cinque anni i prezzi sono calati di un quarto. L’analisi che si è fatta sui prezzi degli immobili parte dal 2008 per arrivare fino ai giorni d’oggi e prende in esame soltanto i prezzi delle abitazioni che sembra siano calati del 20 o del 25 per cento in questi anni. L’anno scorso, ad esempio, la flessione dei prezzi era stata del 12 per cento e il numero delle compravendite si era abbassato del 17 per cento .

Una possibilità di “ripresa”, oggi, sembra quasi doverosa per gli operatori del settore, ma secondo gli analisti è tutto rimandato alla seconda metà del 2013 e soltanto se il Paese riuscirà a raggiungere un barlume di stabilità politica.

In generale, con riferimento soltanto al 2012, scopriamo che il mercato italiano delle case è stato contrassegnato da una riduzione del volume d’affari e da una parallela contrazione dei prezzi. Questi sono scesi dell’11,98 per cento mentre le compravendite sono diminuite in un anno del 17,22 per cento.

Il trend riguarda sia gli immobili, sia il mercato non residenziale anche se i prezzi, in questi caso sono diminuiti molto di più.