Forex: cosa incide su euro e sterlina

di Redazione Commenta

Spread the love

Nella giornata di oggi ci saranno delle pubblicazioni interessanti riferite all’Europa che potranno incidere sull’andamento dell’euro e su quello della sterlina, vediamole insieme.

Il 20 febbraio sarà una giornata interessante per il mondo del Forex anche se i market mover che stiamo per analizzare sono considerati di scarso impatto. Il primo elemento da mettere sul piatto della bilancia è riferito alla Germania dove si attende la pubblicazione di due indici: prezzi di produzione e prezzi al consumo in versione finale.

Il primo indicatore, considerato appunto di scarso impatto va a misurare la variazione dei prezzi nel mondo della produzione ma riflette il trend già definito dall’indice dei prezzi al consumo che adesso, nella versione finale, dovrebbe confermare lo 0,5% della precedente rilevazione.

Per quanto riguarda la Francia, sarà pubblicato l’indice dei prezzi al consumo e ci dovrebbe essere una lettura in calo dello 0,1 per cento.

Per quanto riguarda il Regno Unito, invece, saranno pubblicate delle notizie interessanti riguardo il mercato del lavoro, notizie che poi sono finalizzate a convincere la banca centrale a lasciare invariati i tassi d’interesse sulla valuta di riferimento.

Le richieste di sussidi di disoccupazione, market mover di massimo impatto, sono calate da -12,1 mila unità a -5,3 mila unita. Il tasso di disoccupazione, di medio impatto, invece, dovrebbe restare invariato sul 7,7 per cento.