4 gennaio: come si muovono euro e sterlina

di Gianni Commenta

Il 4 gennaio è un giorno molto importante per le valute. Le più vicine a noi, anche per una questione territoriale, sono l’euro e la sterlina. Vediamo insieme da cosa saranno influenzate nella giornata di oggi. Ieri, al centro dei movimenti dell’euro, c’era il mercato del lavoro, mentre per la sterlina sono stati determinanti i dati sul mercato immobiliare. Oggi, invece, sono i dati PMI dei servizi e la versione flash dei prezzi al consumo ad accomunare la moneta unica e il suo alter ego inglese.

L’euro. Nella mattinata si scoprirà l’andamento del settore dei servizi in Europa e si potrà comprendere meglio anche la situazione di Spagna e Italia. In generale gli analisti prevedono che ci sarà un miglioramento lievissimo per i dati che arrivano dalla Spagna mentre ci sarà un passo avanti più decisivo per il settore dei servizi italiano che sembra passato dai 44,6 ai 45,1 punti in un mese. Nell’Eurozona l’indice PMI resterà invariato. La versione flash dell’indice dei prezzi al consumo relativo alla zona Euro, è probabile che abbia una variazione lieve con il passaggio da 2,1% a 2,2%.

La sterlina. Il Regno Unito sta attraversando un momento finanziario molto particolare, per questo si prospetta un impatto decisivo da parte del documento relativo al PMI servizi. Ci dovrebbe essere un incremento da 50,2 a 50,4 punti ma siamo sempre al di sotto delle aspettative.