Opzioni binarie: attenzione al PIL inglese

di Gianni Commenta

In questo momento chi investe in opzioni binarie è concentrato sulle evoluzioni legate al panorama inglese dove è in atto una discussione molto intensa ed interessante sull’uscita della Gran Bretagna dall’Euro. Il paese adotta comunque la sterlina ma ha un canale privilegiato di scambio con l’UE.

La documentazione relativa al PIL inglese è molto articolata perché il governo rilascia tre versioni del rapporto sul PIL: quella preliminare, seguita dal PIL rivisto e completata dal PIL finale. A livello di impatto sui prezzi e sulle oscillazioni valutarie, il PIL preliminare è importantissimo.

Domani, quindi, ci sarà la pubblicazione delle stime del National Institute of Economic and Social Research e ci si aspetta una contrazione del PIL dello 0,3% nell’ultimo trimestre 2012. A dicembre, anche nel Regno Unito sono diminuite le vendite al dettaglio. C’è stata una flessione dello 0,1 per cento, cui si unisce anche la contrazione dello 0,3% della produzione industriale.

E’ sintomatica di una questione critica anche la view sul PMI costruzioni che ha fatto registrare un andamento peggiore del previsto, fissandosi a quota 48.7. Come ha reagito, in tutto questo panorama, la sterlina? La moneta inglese è stata considerata nella classica accoppiata con il dollaro americano.

In un primo tempo, la coppia GBP/USD ha reagito inaspettatamente crescendo di 60 punti (a luglio), poi è ritornata nei livelli medi del periodo.