Avere un’auto costa caro anche in Italia

di Redazione Commenta

Spread the love

Una recente ricerca dell’Economist, che ha preso in considerazione le maggiori metropoli internazionali, ha dimostrato che avere un’auto, in alcuni paesi, può davvero costare caro. Tutto dipende dai costi d’acquisto e di manutenzione dei veicoli.

Per esempio, negli ultimi anni c’è stato un incremento del costo della benzina, poi ci si è messa la crisi economica e sono aumentati i costi di manutenzione per le auto. La macchina è diventata dunque un vero investimento che non tutti possono permettersi.

L’Economist, raccogliendo i dati di numerose città, ha stilato una classifica considerando il prezzo di acquisto dell’auto con i prezzi del 2010 e i costi di manutenzione nei tre anni successivi. La città più costosa per gli automobilisti è Shanghai, seguita da San Paolo del Brasile e da Delhi in India. Ma la cosa più sorprendente è il quarto posto di Roma.

La capitale italiana non è certo l’unica europea citata in classifica, visto che è seguita da Sidney, Berlino, Amsterdam, Mosca, Parigi e Londra. Nei gradini bassi della classifica troviamo poi Tokyo, New York, Toronto e infine Zurigo.

L’Economist spiega che i prezzi sono alti soprattutto nelle prime tre città perché in Cina, in Brasile e in India si usano molte macchine straniere d’importazione, per esempio Mercedes ed Audi che sono tra le più costose.