Il nuovo indice BigMac presentato dall’Economist

di Redazione Commenta

Spread the love

Chi investe in opzioni binarie sa che il mercato ForEX è uno dei più interessanti perché a fronte di un investimento anche minimo ma ben studiato, si ottiene un rendimento molto alto. Nel mercato ForEX è molto quotato l’indice BigMac, recentemente rivisto e presentato dall’Economist. 

L’Economist ha presentato il nuovo indice BigMac che, alla fine, dimostra come l’euro sia la moneta forte in questo momento. L’indice in questione, è nato nel 1986 con l’intenzione di comparare le monete, partendo da un bene diffuso quasi in tutto il mondo. Il paniere iniziale era formato soltanto dal BigMac della catena McDonald.

Adesso la rivista americana l’ha ripresentato in versione interattiva, riproponendo al grande pubblico la teoria economica della parità del potere d’acquisto. Teoricamente tutte le valute del mondo dovrebbero tendere verso un prezzo uguale per prodotti identici.

Comparando i prezzi dei BigMac oggi di scopre che nell’Eurozona il panino in questione costa 3,59 euro. Se invece ci spostiamo in Cina, allora, lo stesso panino costa 16 yuan che con il cambio di oggi sono praticamente 1,90 euro. Questo vuol dire che la moneta cinese è svalutata del 47% circa rispetto all’euro. In America, poi, il BigMac costa ben 4,37 dollari che  sono 3,22 euro. In questo caso il dollaro è svalutato del 10,5%. L’euro resta la moneta forte.