Economia: i soldi del calcio non sono italiani

di Redazione Commenta

Spread the love

Il calcio italiano è sicuramente uno dei settori di business più fiorenti nel nostro paese ma questo non vuol dire che sia proprio nello Stivale che girano più soldi. Lo rivela una recente ricerca sugli incassi legati al “pallone”. 

I ricavi maggiori del calcio, nel continente europeo, sono legati al campionato inglese. Se poi si fa un’analisi in termini di fatturato, allora lo sguardo deve essere girato verso la realtà tedesca. Interessante, poi, la panoramica sul calcio spagnolo che ha visto gli incassi in calo per tutte le squadre tranne che per Real e Barça. Mentre, per quel che riguarda l’Italia, la ricerca dimostra che in Italia, la presenza imponente delle televisioni e gli stipendi molto elevati degli operatori calcistici, fanno diminuire il fatturato.

Il calcio dei ricchi, quindi, è quello che si fa in Inghilterra e in Germania. L’Italia ha perso il passo con i tempi per diversi motivi: in primo luogo perché sono in calo gli spettatori, poi perché gli stipendi, come abbiamo accennato sono troppo alti in rapporto alle entrate dovute ai diritti televisivi.

Lo scettro di “campionato più bello del mondo” viene perso dall’Italia e passa ai campionati che hanno accolto maggiormente gli investimenti stranieri, per esempio quelli degli sceicchi arabi, interessati alla Ligue inglese.