Perché l’ESM non calma i mercati

di Redazione Commenta

Spread the love

Lo scorso fine settimana è stato approvato il fondo salva Stati che nei suoi obiettivi ha inserito la volontà di garantire la stabilità finanziaria. Peccato che per le sue caratteristiche e per tutta una serie di critiche rivolte al suo indirizzo, abbia finito per creare scompiglio nelle borse.

Il Fondo Salva Stati è un altro nome usato dai giornalisti per indicare il “meccanismo europeo di stabilità” quel sistema di mutuo soccorso che dovrebbe garantire fondi agli stati in crisi, evitandone il default e confermando la stabilità finanziaria della zona euro. 

Cerchiamo di prendere in esame alcune caratteristiche e alcune critiche dell’ESM in modo da indirizzare gli investitori e chi compra opzioni binarie, verso lidi sicuri.

Caratteristiche. Il Fondo Salva Stati potrà prestare fino a 500 miliardi di euro ai paesi che fanno parte della zona euro e che attraversano un momento di crisi. Ogni stato contribuirà ad alimentare il fondo con una quota percentuale definita in base alle capacità economico-finanziarie della nazione. In base al contributo economico è stabilita anche la capacità di voto di uno stato.

Critiche. Il Fondo Salva Stati non può sfruttare il cosiddetto effetto leva che gli consentirebbe di indebitarsi in un primo momento per poi avere più soldi a disposizione da dare agli stati richiedenti aiuto.