Forex: dopo la Fed si pensa già al 2014

di Gianni Commenta

Dopo l’ultimo meeting della Fed che ha confermato lo status quo per la politica monetaria americana, gli analisti hanno iniziato a guardare al futuro tentando delle previsioni compatibili con l’andamento dell’economia, per il 2014. Si parla di tapering.

Il settore Forex è decisamente uno dei più interessanti per chi si avvicina alle opzioni binarie. Di recente abbiamo visto come ha influito il discorso di Bernanke sulla borsa e sul dollaro. Wall Street ha reagito alle parole del governatore della banca centrale americana con un calo vistoso: -1,39 per cento. Il dollaro, invece, ha recuperato terreno sull’euro determinando un aumento del cambio EUR/USD.

Siccome tutto sembra rimandato al 2014, si cerca già di capire cosa succederà l’anno prossimo. Certo è che se l’economia fosse in una fase ascendente consolidata, il programma di quantitative easing verrebbe sospeso immediatamente. Questo non esclude l’influenza ancora importante che potrà esercitare la Fed sulle quotazioni. I tassi d’interesse dipenderanno moltissimo dalle sue decisioni.

La Fed, con le scelte effettuate, conferma le aspettative di moltissimi operatori del mercato americano. La riunione di oggi, però, ha portato allo scoperto anche tanti altri investitori che pensavano ad un inasprimento, quindi ad un tightening del QE da settembre in poi. Bernanke, da parte sua, non ha fatto previsioni sui mesi venturi.