Forex: l’EUR/USD si abbassa per il PIL tedesco

di Redazione Commenta

Spread the love

San Valentino è anche la festa di tutti gli innamorati del trading che osservano con apprensione le oscillazioni dei titoli al fine di individuare il trend giusto per la disposizione ragionata degli investimenti. Nella giornata, caratterizzata dalle pubblicazioni sul PIL, la famosa coppia EUR/USD è finalmente in calo. 

Siamo arrivati al punto che ogni movimento delle valute, che sia sconveniente per l’euro, è considerato indice di una nuova guerra valutaria, ma sappiamo bene che non è così. Le banche centrali, in questa settimane, hanno provato a prendere le misure dalle concorrenti per capire quanto le strategie di svalutazione siano “tollerate” dai competitors.

In realtà, più che il timore di una guerra di valute che, come ripete Draghi, non esiste, a dominare il Forex nella giornata di San Valentino, è stata la pubblicazione delle stime del PIL. Proprio mentre iniziano a riunirsi a Mosca, tutti i leader finanziari e i banchieri più importanti del mondo, per discutere dell’economia e dei mercati a livello globale, gli investitori apprendono della contrazione tedesca.

Sono stati diffusi i dati preliminari sul PIL della Germania partendo dai dati del quarto trimestre del 2012. Il calo registrato è stato dello 0,6 per ceno su base trimestrale ed è un dato inferiore alle stime degli analisti che pensavano ad una contrazione dello 0,5%. L’effetto sull’euro è stato immediato e la compressione della moneta unica ha riportato  verso il basso anche la coppia EUR/USD collocandola sotto l’1,34.