La settimana dell’euro è iniziata male

di Gianni Commenta

Chi ha intenzione di acquistare delle opzioni binarie ForEX, investendo quindi nel mercato valutario straniero, deve tenere d’occhio anche quello che sta accadendo all’Euro. La moneta unica, infatti, viaggia su livelli bassissimi da diverse settimane e la ripresa è lontana. 

La settimana borsistica italiana si apre con la considerazione di quel che è accaduto qualche ora prima sul mercato asiatico. Nel Sol Levante l’Euro ha raggiunto i livelli più bassi registrati da due anni a questa parte rispetto al Dollaro Statunitense. 

Poi il rapporto EUR/USD si è stabilizzato concludendo la sua tendenza al ribasso. I mercati, infatti, erano in attesa del risultato dell’incontro dei leader europei e dei ministri delle finanze dell’Eurozona, ma con pochissime speranze sul risultato del meeting.

Gli investitori avevano basse aspettative riguardo la riunione perché avrebbe dovuto soltanto raffinare i dati di un documento già discusso in precedenza. Oggi, gli investitori hanno dato sostanza ai loro sentimenti, visto che com’era nelle previsioni, la riunione dei Ministri delle finanze UE non ha dato risultati definitivi.

L’euro si è tenuto così vicino ai livelli minimi: ieri era scambiato a 1.2225 dollari ed oggi viaggia sui 1.2294 dollari, almeno sulla piattaforma EBS. L’unico elemento in grado di scuotere queste valutazioni è l’accordo raggiunto sull’aiuto economico conferito alla Spagna per sostenere il sistema bancario iberico.