L’indice della produzione industriale

di Gianni Commenta

Si sta per chiudere un altro mese molto critico per la produzione industriale italiana che anche nel primo mese della stagione estiva risulta essere in calo. La notizia arriva direttamente da Confindustria ed è fondamentale per chi si occupa d’investimenti in opzioni binarie.

Chi acquista opzioni binarie che scommettono sulla performance di un indice deve tener conto del tessuto sociale ed economico italiano ma deve avere anche un’ottima capacità d’analisi relativamente ai dati di tendenza.

Il trend, attualmente è in calo. A luglio dunque l’indice della produzione industriale fa registrare un’ulteriore flessione dello 0,4% rispetto a giugno e dell’1,4% rispetto a maggio.

In genere la produzione media giornaliera è diminuita dell’8,0% annuo, a giugno questa percentuale era inchiodata all’8,3%. La performance negativa deve essere attribuita a diverse motivazioni. Sicuramente è da valutare l’eredità del mese precedente, poi però bisogna aggiungere il decremento degli ordini dello 0,7% rispetto a giugno e del 2,9% su dodici mesi.

Il bello è che Confindustria, oltre a fare un’analisi di quel che è successo a luglio, fa anche una previsione relativa ai prossimi mesi: il decremento di luglio fa presagire un peggioramento ulteriore degli indici qualitativi, con relativa riduzione delle attività.

Il fatto è che diminuisce ancora la domanda estera.