L’Italia del 2013

di Redazione Commenta

Spread the love

In questo ultimo scorcio di 2012, molti analisti si chiedono se ci sarà un effettivo rimbalzo dell’economia italiana, già a partire dall’anno prossimo. La Goldman Sachs è positiva in questo senso e trascina nella sfera dell’ottimismo, tutta l’Italia. 

Il nostro paese si riprenderà già a partire dall’anno prossimo? Una domanda fondamentale alla quale cercano di rispondere tutti gli analisti. Il momento della ripresa tricolore però, sembra essere sempre più lontano. C’è chi parlava del secondo trimestre del 2013, chi invece rimandava tutto al 2014 oppure ancora al 2020.

Insomma, le prospettive sono molto e tutte poco piacevoli, a parte quella che vede la ripresa davvero dietro l’angolo.

Goldaman Sachs, però, ci tiene a scagliare una freccia in favore dell’Italia: il possibile rimbalzo dell’economia del Belpaese potrebbe esserci già nel 2013 nonostante debba avvenire nel contesto della recessione economica e finanziaria della zona euro.

Le indicazioni positive sul nostro paese sono state inserite all’interno di un report pubblicato dalla Goldman Sachs che vuole debella definitivamente la paura del cosiddetto “effetto contagio”. Il fatto che l’Italia sia a due passi dalla Grecia e della Spagna, non vuol dire che debba rischiare il default.

Anzi, il nostro paese, secondo gli indicatori della banca americana, ha già toccato il fondo ed è pronto a ripartire. La speranza degli investitori in opzioni binarie è che la banca abbia ragione.