Gran Bretagna: il prossimo downgrade

di Gianni Commenta

La Gran Bretagna, secondo gli analisti, sarà il prossimo paese a cadere sotto le grinfie delle agenzie di rating che ne definiranno il downgrade. Alcuni elementi fanno già immaginare gli scenari futuri. Vediamo cosa tenere d’occhio prima di comprare opzioni binarie. 

Con le opzioni binarie si deve fare una scelta secca tra due possibilità, per esempio downgrade sì o no. Per quanto riguarda la Gran Bretagna, la risposta affermativa sembra quella più accreditata. Dopo il taglio del rating della Francia, operato prima da S&P e poi anche da Moody’s, con il passaggio dei titoli dal livello AAA al livello AA1, si va oltre Manica.

Nel caso della Francia a deporre a sfavore del paese c’era stata la scarsa crescita del PIL e un mercato del lavoro che fatica a riprendersi dallo shock della crisi.

Nel caso della Gran Bretagna sembrano essere i dati sull’indebitamento netto del settore pubblico la chiave di tutte le interpretazioni. I resoconti parlano chiaro: il governo, ad ottobre, ha preso in prestito 8,6 miliardi di sterline che sono 2,7 miliardi in più rispetto all’importo preso in prestito nel 2011.

C’è poi il problema del deficit, nel senso che la Gran Bretagna ha speso più di quanto effettivamente abbia guadagnato. Tutti questi elementi finora, erano stati tenuti sotto monitoraggio dai funzionari britannici.