Londra vuole far ripartire le banche

di Redazione Commenta

Spread the love

Domenica la borsa italiana si ferma ma le gli altri mercati restano a lavoro. Si pensi soltanto che in questo fine settimana è stato lanciato il piano-banche per sostenere l’economia da parte di Londra. Ecco qualche notizia utile per chi vuole investire in azioni e fondi inglesi

L’economia inglese è in crisi e per questo la Banca d’Inghilterra e il Tesoro inglese hanno deciso di fare uno sconto di un miliardo di sterline alle banche e in più ne hanno messe in circolo altri 80 miliardi. Il tutto al fine di far ripartire l’economia del paese.

Un’analisi attenta della situazione deve far suonare il campanello d’allarme: anche i paesi che non fanno parte dell’Eurozona, in questo periodo, sono un po’ in affanno. Si capisce allora la verve messa nel finanziamento delle banche.

Il meccanismo messo in piedi dalla Banca d’Inghilterra prevede che gli istituti di credito possano chiedere in prestito finanziamenti alla banca centrale pari al 5% del loro portafoglio di prestiti e ad un tasso molto basso, lo 0,25%, ma dovranno poi concedere prestiti a chi ne ha bisogno.

Se le banche aumenteranno in questo modo il portafoglio dei loro prestiti, allora anche la Banca centrale inglese metterà  a disposizioni maggiori fondi. Tutto il sistema, per il momento, è programmato per esaurirsi in 18 mesi. Ecco allora anche una data da tenere a mente per chi volesse investire nel mercato inglese.