Opzioni binarie: la teoria economica dell’austerity è sbagliata

di Gianni Commenta

Ogni volta che bisogna scegliere e delinare una linea economica e politica si fa sempre riferimento ad algoritmi e teorie. In alcuni casi, a distanza di anni, questi calcoli possono risultare erronei.

Immaginate di avere per le mani una teoria economica e di testarla su una situazione nazionale. Il risultato che vi dà, autorizza la politica a comportarsi di conseguenza, con grandi sforzi da parte di tutto il paese. Poi a distanza di qualche anno provate la stessa teoria in una condizione analoga alla precedente e ottenete un risultato opposto. Il primo dubbio che vi assale è: non si tratta di una teoria assoluta.

Così per la teoria di Rogoff e Reinhart che nel 2010 avevano teorizzato una relazione inversa tra il debito pubblico e la crescita economica. La teoria ha giustificato l’avvento della famosa austerity ma a distanza di 3 anni il calcolo è stato messo in discussione.

L’errore, secondo un altro gruppo di studiosi, sarebbe stato nell’aver preso in esame dei dati e aver fatto una media in modo che fossero rilevanti, con riferimento però a periodi troppo brevi per essere “significativi”.

Adesso Rogoff e Reinhart sono pronti a rivedere il loro lavoro ma non ritengono di aver sbagliato di molto visto che in ogni caso è vero che con elevati livelli di debito c’è una crescita più lenta del paese, magari non negativa ma sicuramente rallentata.