Titoli di stato: la Grecia torna sul mercato

di Luigi Boggi Commenta

Il primo ministro greco, Antonis Samaras, ha detto che la Grecia ha recuperato meglio del previsto e dopo quattro anni di isolamento dal mercato dei titoli di stato, potrebbe tornare in campo con qualche mese d’anticipo.

Secondo Samaras, primo ministro di Atene, la Grecia è pronta a tornare sul mercato internazionale dei capitali attraverso l’emissione di bond a partire dall’inizio del 2014. Gli analisti avevano previsto che il paese potesse tornare sul mercato,dopo 4 anni di esclusione forzata, usati per ristrutturare il debito pubblico, soltanto alla fine dell’anno prossimo.

Un’opinione, quella degli analisti, che era stata accettata e fatta propria anche dalla troika, quindi dalla Banca Centrale Europea, dall’Unione Europea e dal Fondo Monetario Internazionale. In questi mesi, infatti, Atene ha ricevuto diversi aiuti che facevano pensare che il ritorno della Grecia sui mercati internazionali fosse ancora molto lontano.

Il 2012, infatti, si è chiuso con un deficit al 6 per cento del PIL, quindi sopra le attese, mentre nel 2009 il deficit stesso era corrispondente ai due terzi del prodotto interno lordo. Senza considerare che fino a questo momento, la situazione descritta ha agevolato qualcuno. E’ stata provvidenziale per gli hedge funds americani che hanno ottenuto ottimi risultati appoggiandosi ai bond governativi e ai titoli bancari ellenici.