Azioni: l’IPO su Chrysler fa bene a Fiat

di Redazione Commenta

Spread the love

Chrysler e Fiat, ormai, sono da considerarsi legate sia a livello industriale, sia a livello finanziario e infatti un’operazione che riguarda una delle due aziende, ha sempre un effetto anche sull’andamento del titolo dell’altra. Ecco allora quello che è successo in relaziona all’IPO su Chrysler. 

Il titolo Fiat,  dopo la diffusione di una serie di indiscrezioni legate all’accelerazione della fusione tra Chrysler e il Lingotto, è tornato a crescere ed ha messo a segno ben due giorni di rialzi. Un destino analogo a quello del titolo FIAT è stato vissuto dal titolo dell’azienda di Detroit a Wall Street.

Questo comportamento delle due azioni nei due mercati, fa ben sperare gli analisi che sono convinti del fatto che dopo la fusione ci sarà un ottimo slancio delle quotazioni con un rapporto sempre più conveniente tra prezzo ed utili. Il nodo che resta da sciogliere, tuttavia, è nella quota di Chrysler che ancora resta nelle mani dei sindacati.

La giornata di contrattazioni di Piazza Affari è risultata sostanzialmente buona per il titolo fiat che ha fatto registrare un ottimo +4,4 per cento alla chiusura delle contrattazioni del lunedì. Una partenza davvero frizzate con un rialzo addirittura superiore alle attese. Se dopo la diffusione delle indiscrezioni è questo quel che accade, c’è da fare delle valutazioni in merito al momento della fusione vera e propria. Spazio agli opzionaristi.