Consumatori: la fiducia ai livelli massimi

di Redazione Commenta

Spread the love

La fiducia dei consumatori, per la valutazione del contesto economico, è di fondamentale importanza. Se si considerano i dati riferiti a giugno, il mese che sta per concludersi, le sensazioni sono positive. 

L’indicatore della fiducia dei consumatori è elaborato dall’Istituto nazionale di statistica. L’Istat, di recente, ha introdotto delle innovazioni nell’indice che riguardano sia il campione di riferimento sia le tecniche di rilevazione e sembra che proprio con queste innovazioni si sia prodotto un innalzamento dell’indice.

A giugno, infatti il clima di fiducia rilevato tra i consumatori è passato dall’86,4 di maggio fino al 95,7 di giugno. Le variazioni che sono state introdotte, a livello statistico, potrebbero causare una certa discontinuità anche in relazione alle rilevazioni dei mesi precedenti.

In realtà è molto importante per i consumatori anche il provvedimento del governo relativo all’imposta sugli immobili. La sospensione del pagamento dell’IMU sulla prima casa, infatti, sembra aver dato nuova linfa ai consumi e suggeriscono un futuro migliore.

Le attese sulla situazione economica del paese sono migliorate di molto e anche in riferimento alla disoccupazione si è convinti che il panorama migliorerà. Ad avere una variazione positiva saranno anche le valutazioni sulla situazione economica delle famiglie, sulle possibilità di risparmio e sulle possibilità di acquisto dei beni durevoli.