Opzioni binarie: crolla la fiducia dei consumatori

di Redazione Commenta

Spread the love

In America la pubblicazione dell’indice che misura la fiducia dei consumatori è considerato di forte impatto sul mercato valutario perché in base alla fiducia si stima la salute dell’economia. Per quel che riguarda l’Italia c’è la stessa correlazione?

Se nel nostro paese la salute dell’economia potesse essere desunta dall’indice di fiducia dei consumatori, allora potremmo dire di essere passati dalla padella della crisi, alla brace dell’irreversibilità economica. La notizia del giorno, infatti, è che la fiducia dei consumatori è tornata indietro di dieci anni.

E’ crollata ai minimi come già era successo nel 1996. Secondo l’Istat è il punto più “basso” della storia. Nonostante l’ottimismo infuso da più parti, da Mario Draghi, dagli altri magnati dell’economia nazionale, dallo stesso Fondo Monetario, gli italiani temono che la situazione stia peggiorando.

Anzi è peggiorata da dicembre a gennaio e forse a scatenare il crollo ha contribuito il panorama d’incertezza politica che contraddistingue l’Italia. L’indice della fiducia dei consumatori, tanto per restare con i piedi per terra e dare qualche numero, è passato dagli 85,7 agli 84,6 punti.

Con questo indice si prova a riassumere la situazione economica delle famiglie, le loro idee sul bilancio famigliare, i loro “presupposti” per il futuro. Nel 2013 dobbiamo aspettarci, almeno sul versante consumatori, un discreto pessimismo.