Giappone: a quanto ammonta il debito

di Redazione Commenta

Spread the love

Un paese che abbia un debito pubblico troppo elevato, non è da considerare attendibile e tanto meno degno di qualche investimento. Eppure, una politica monetaria rigorosa, potrebbe sovvertire il senso comune. E’ chiaro che stiamo parlando del Giappone. Il debito pubblico giapponese continua a crescere e sembra arrivato ad una cifra esorbitante. Gli analisti parlano di un biliardo di yen che è vuol dire una cifra a 15 zeri. A dirlo non sono le solite indiscrezioni che vogliono screditare la politica economica di Abe Shinzo.

Stavolta i dati sono stati forniti dal ministero delle finanze giapponese. Il debito pubblico, il livello record di cui si parla, è quello di giugno. La cifra indicata, il famoso biliardo, sarebbe un record assoluto visto che il Giappone non si era mai spinto così in là.

In euro, tanto per avere un’idea, si tratta di 7700 miliardi. Al di là di una serie di considerazioni sull’unità di misura adottata, in questo momento c’è da chiedersi come mai il Giappone abbia oggi un debito così alto. Prima di tutto, infatti, salta all’occhio il rendimento dei titoli di stato nipponici che è prossimo all’1 per cento.

Gli analisti spiegano che la gran parte del debito è nelle mani dei giapponesi che non chiedono interessi alti. Per avere il default, quindi, tutto il paese dovrebbe cambiare abitudine. Praticamente impossibile.