Italia: lo spread scende ancora

di Gianni Commenta

I segnali della ripresa che è tanto attesa dall’Europa sono visibili in modo chiaro nel nostro paese. Basta vedere quel che sta succedendo allo spread che continua a scendere, come promesso dal premier Letta mentre cresce il volume degli scambi in borsa.

Buone notizie per Piazza Affari e per gli investitori che continuano a puntare denaro sul nostro paese. Basta vedere l’andamento dello spread che ha raggiunto i livelli minimi ed ora è a quota 246 punti. Il differenziale tra i Bund tedeschi e il BTp italiani è stato il termometro della crisi, ma adesso che l’Italia sembra più stabile, l’allarme debito è rientrato.

Le aste dei nostri titoli di stato sono una testimonianza dell’andamento delle finanze del paese: il Tesoro, infatti, in un anno, è riuscito a piazzare sul mercato ben 7,5 miliardi di euro. Non basta. Parallelamente alla discesa dello spread si assiste ad un incremento del volume d’affari della borsa di Milano.

I listini italiani vanno molto bene, complice il buon andamento delle quotazioni bancarie. Alla fine, la brillantezza delle azioni legate agli istituti di credito fa sì che Milano risulti una delle piazze migliori. In generale, dalla fine di giugno, soltanto in un mese e mezzo, Piazza Affari è cresciuta del 15 per cento.