I Bob Dylan Bond: come funzionano

di Gianni Commenta

Il mercato finanziario è in continua evoluzione. Aziende, stati e altri enti cercano degli strumenti per avere liquidità, rifinanziarsi, fare investimenti, pagando poi delle piccole quote d’interessi. E’ il meccanismo delle obbligazioni che vale anche per i Bob Dylan Bond.

Chi investe nelle opzioni binarie ed ha un broker di riferimento molto attento alle ultime tendenze del mercato finanziario, tra poco vedrà dei nuovi bond fare il loro ingresso a Piazza Affari. Si tratta dei Bob Dylan Bond anche se sono pochi coloro che vi hanno fiducia.

A pensare e progettare questi nuovi strumenti è stata la SESAC, un’azienda di Nashville in Texas che tra circa una settimana porterà sul mercato 300 milioni di dollari di Bob Dylan Bond, aiutata da uno degli istituti di credito più discussi dell’ultimo periodo: la Goldman Sachs.

Il funzionamento dei Bob Dylan Bond è facile. La SESAC emetterà dei bond, quindi delle obbligazioni e le venderà agli acquirenti che pagheranno una cifra subito e otterranno in cambio una quota d’interessi per tutto il tempo fino alla scadenza dell’obbligazione.

Il punto di partenza non è entusiasmante perché si parte dal livello BBB-, un gradino al di sopra del livello spazzatura. Chi investe in opzioni binarie e vuole scommettere sui Bob Dylan Bond farà bene a capire da subito quanta fiducia gli investitori hanno in questi strumenti.