Lavori difficili e disoccupazione

di Redazione Commenta

Spread the love

Alcuni articoli molto interessanti, apparsi in questi giorni, vogliono raccontare una storia diversa sulla disoccupazione, per fare in modo che tanti investitori non rinuncino così facilmente a mettere piede in Italia. Più che sulla domanda di lavoro, dunque, ci si concentra sull’offerta

Se state cercando lavoro in Italia, probabilmente, avete ancora delle difficoltà legate sicuramente ad un mercato che stenta a ripartire, ma spesso è anche colpa del fatto che la vostra professionalità non soddisfa le richieste del mercato.

In pratica ci sarebbero tantissime aziende che hanno difficoltà a reperire professionisti qualificati. Secondo i dati ufficiali, il 16% dei posti di lavoro in Italia, per ruoli non stagionali, non possono essere trovati dai datori di lavoro, a causa di una mancanza di formazione o di una mancanza di formazione specifica. 

Facciamo un esempio, visto che poi la situazione cambia a nord, al centro e a sud. Nel settentrione italiano, infatti, non si trovano informatici e tecnici. I tecnici però, scarseggiano ovunque, anche a sud a al centro. Non sono reperibili al nord, nemmeno gli addetti ai servizi.

Nel Lazio, invece, si cercano “invano”, tecnici, operai idraulici e artigiani. Se poi si passa ai laureati più cercati si scopre che “scarseggiano” progettisti di sistemi informatici, progettisti meccanici e ingegneri, soprattutto chimici.

Tra i non laureati si cercano invece artigiani del legno, esperti di telecomunicazioni e profili amministrativo-commerciali.