Europa: disoccupazione ancora alle stelle

di Redazione Commenta

Spread the love

L’indice di disoccupazione rilevato in Europa dimostra che il Vecchio Continente è ancora lontano dal risolvere la crisi economica che lo sta stringendo. I cittadini e soprattutto i giovani alla ricerca di un impiego sono in crescita e si sente la necessità di strategie condivise. Enrico Letta, in uno dei suoi primi incontri a Bruxelles, aveva ribadito l’importanza di agire a livello europeo sulla disoccupazione che interessa i singoli paesi e che diventa un’emergenza per le nazioni in crisi come l’Italia. Alla fine è stato scelto d’inserire nel bilancio europeo una serie di misure per diminuire il tasso di disoccupazione.

Le statistiche, però, non danno una mano ai politici, infatti, stando all’ultimo rapporto statistico a disposizione, il tasso dei disoccupati è rimasto superiore al 12 per cento. A livello mensile c’è stato un calo dell’indice di disoccupazione a giugno rispetto a maggio ma se poi si considera il dato a livello annuo, si scopre che l’indice è in crescita.

Il parco dei disoccupati aumenta e aumenta anche il numero delle persone che non cercano più lavoro, visto che il tasso di occupazione resta stabile al 55,8 per cento. I più penalizzati sono sicuramente i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni. Per loro il tasso di disoccupazione a giugno è salito fino al 39,1 per cento, in aumento dello 0,8 per cento rispetto a maggio.