Economia: si cresce a velocità diverse

di Redazione Commenta

Spread the love

La crescita economica c’è così come ormai è avanti la ripresa economica, ma la velocità con la quale si procede verso i migliori lidi è diversa sul piano geografico. Ecco perché non si può parlare di ripresa economica tout court.

L’OCSE ha pubblicato un rapporto semestrale dedicato alla ripresa economica ed ha spiegato che sta procedendo in modo graduale in tutto il mondo e nei prossimi due anni ci potrebbe essere una risalita verso livelli accettabili, anche senza sfiorare i record già segnati.

Certo è che la ripresa economica sarà diversa a seconda delle parti del mondo che si considerano, insomma una crescita un po’ a macchia di leopardo.

Pier Carlo Padovan che è il vicedirettore dell’OCSE, dice che i miglioramenti sono evidenti ma la crescita globale è ancora deludente. Per esempio negli Stati Uniti si sono registrati importanti progressi, mentre in Europa e in Giappone la crisi ha rallentato molto la ripresa per cui sia il Vecchio Continente che il colosso asiatico dovranno fare più sforzi del previsto fino alla fine dell’anno.

Gli Stati Uniti, sembra ormai evidente, cresceranno ad un ritmo superiore alle attese, mentre in Giappone la crescita sarà irregolare. In Europa, invece, si stazionerà nella recessione fino alla fine del 2013 poi inizierà una ripresa, comunque molto lenta.