Moody’s contro le banche tedesche e il debito olandese

di Gianni Commenta

L’agenzia di rating Moody’s ha deciso di declassare anche 17 banche tedesche e di modificare l’outlook sul debito olandese, dopo aver cambiato di recente il suo parere all’indirizzo della situazione economica tedesca.

Il rating dello stato tedesco ha subito una variazione, si è passati da una prospettiva “stabile” ad una prospettiva “negativa”. Questa modifica ha interessato prima il governo in generale e pochi giorni dopo va ad intaccare la serenità di 17 istituti di credito tedeschi.

Ad uno sguardo attento si scopre che si tratta di 17 banche che si sono esposte sostenendo lo stato federale tedesco, tra cui KB DeutscheIndustriebank e DeutschePostbank. Questo è il senso della nota pubblicata da Moody’s.

La florida Germania si trova in questa situazione perché ha dovuto pagare per l’ennesima volta una serie di aiuti che sono stati concessi ai paesi della zona Euro che si trovano in difficoltà. Adesso Moody’s, visto che la situazione nel Vecchio Continente non si sblocca, potrebbe tagliare anche il rating della Germania che andrebbe così a perdere la tripla A.

Nel frattempo sono passate anche da stabili a negative le prospettive sui debiti garantiti dall’Olanda, così come due giorni fa era stato peggiorato l’outlook dello stato stesso. Per il momento le banche olandesi sembrano essere al riparo dal downgrade.