Opzioni binarie: le buone notizie da Giappone e Svizzera

di Gianni Commenta

Se state ancora pensando a qualche investimento di lungo periodo che vi consenta di trascorrere in modo tranquillo l’estate, dovete affidarvi a qualche percezione di lungo periodo. Il problema è soltanto nell’individuazione degli asset più remunerativi. Certo è che spostando capitali in Svizzera e Giappone, non si rischia poi tanto. 

Nel panorama economico e finanziario attuale, infatti, arrivano due notizie molto importanti, una relativa al Giappone e una legata alla reputazione svizzera. Partiamo dal Giappone che in questi giorni ha visto crescere del 10 per cento e più la sua bilancia commerciale grazie all’aumento delle esportazioni.

Il fatto che cresca la bilancia commerciale e di pari passo anche il mercato giapponese fa quasi dubitare della posizione anti-Abe Shinzo, ovvero fa pensare che tutto quel che è stato fatto a livello valutario per lo yen e per l’economia giapponese, in fondo, abbia un senso.

Non è certo dello stesso tenore la notizia che arriva dalla Svizzera dove apprendiamo, invece, che alla Confederazione è stata confermata la tripla A dall’agenzia di rating Fitch. Un riconoscimento molto importante in un periodo di crisi in cui anche le economie più solide come quella inglese hanno perso lo status tanto ambito “AAA“.

Portare capitale in Svizzera, quindi, è consigliato, sul Giappone, forse, si potrebbe operare con maggiore cautela.