Borsa: lo yen aiuta la Toyota

di Redazione Commenta

Spread the love

Lo yen è molto debole e questo particolare non fa che entusiasmare le esportazioni dal Giappone. Ma una moneta così “debole” funge anche da stimolo per i conti e le attività delle aziende nipponiche. In primis la Toyota.

L’anno fiscale che si è appena concluso per la Toyota, dimostra che ci sono dei veri conti record, visto che l’utile netto dell’azienda si può dire addirittura quadruplicato. Il presidente della Toyota, commenta i risultati, dicendo che la competizione è ancora dura nel settore ma l’effetto monetario ha sicuramente aiutato la sua azienda.

Toyota, tanto per entrare nel merito della questione, ha chiuso l’anno fiscale con un utile operativo di 1320 miliardi di yen che equivalgono a circa 10 miliardi di euro. L’anno scorso, invece, tutto era fermo a 355,6 miliardi annunciati a febbraio.

Gli utili indicati vanno anche oltre le stime degli investitori che pensato che l’utile operativo si fermasse a 860 miliardi di yen. Per quanto riguarda il fatturato c’è stata una crescita del 18,7 per cento fino a raggiungere i 22, miliardi di yen e l’utile netto è passato dai 283,5 miliardi ai 962,1 miliardi di euro.

Con questi numeri Toyota si è confermata leader nel settore delle quattro ruote, ma l’obiettivo adesso è quello di non abbassare la guardia: lo yen debole conviene a tutti.