Azioni: Suntech Power vuole chiedere il fallimento

di Gianni Commenta

Dopo aver constatato che il carbone cresce più delle energie rinnovabili, adesso dobbiamo fare i conti con le spese sostenute dalle aziende che nel solare e nell’eolico ci hanno creduto fin dall’inizio.

Operare con le opzioni binarie vuol dire anche saper individuare un trend e poi regolare gli investimenti di conseguenza, approfondendo anche l’esborso di denaro, nel senso che una volta compreso che il settore delle energie rinnovabili non sta crescendo come previsto, si può provare a scommettere anche sulla sussistenza delle aziende che delle energie rinnovabili fanno il proprio business.

Si tratta di una lunghissima introduzione ad un fatto di cronaca finanziaria molto importante. La Suntech Power, gigante cinese della produzione di pannelli solari, ha deciso che farà ricorso all’istituto del fallimento.

L’azienda, infatti, in questi anni ha visto crescere in maniera esponenziale il proprio business che è stato sostenuto anche da una buona dose d’investimenti, poi però, è iniziata la concorrenza con le altre aziende e ci si è messa anche l’America a mettere i bastoni tra le ruote a questa realtà cinese. Suntech Power, perciò ha accumulato 1,14 miliardi di dollari di debiti e un bon da 541 milioni di dollari che non è capace di rimborsare.

In più ha dovuto subire l’incremento dei dazi americani e la concorrenza delle altre aziende che hanno contribuito all’abbassamento dei prezzi del settore. Adesso, otto banche cinesi stanno firmando una petizione contro l’insolvenza della Suntech Power che, da parte sua, pensa di far ricorso alla legislazione in materia di fallimento.