Carburanti: scarseggia il diesel

di Gianni Commenta

In Italia il tema dei continui aumenti del prezzo della benzina è molto sentito perché sembra che siamo l’unico paese in cui ancora si pagano i danni della Campagna d’Abissinia. Eppure adesso c’è da considerare un altro fattore preoccupanti che è la scarsità di diesel.

In Europa, secondo le ultime analisi, le vacanze estive sono state talmente al risparmio che i consumi dei carburanti non si sono risollevati come avrebbero dovuto. Per esempio c’è stato un calo dei consumi dello 0,8 per cento a luglio e poi un altro calo dello 0,7 per cento ad agosto.

Il problema sta nel fatto che nonostante la domanda di carburante sia ancora molto elevata, e nonostante l’offerta sia in calo, s’iniziano ad intravedere gli spettri di una crisi profonda in cui non sono decrescono i consumi ma inizia anche a scarseggiare la materia prima.

Anche la Bank of America Merrill Lynch e la Goldman Sachs hanno previsto dei problemi d’approvvigionamento per il nostro paese. Purtroppo però la colpa non ricade su cittadini e imprenditori, quanto piuttosto sulla stretta la credito da parte delle banche.

La reazione in questo caso è stata quella di ridurre al minimo le scorte e poi rallentare i ritmi della produzione. Peccato soltanto per le società di raffinazione che non hanno saputo approfittare del momento d’oro.