Forex: la proposta di eliminare le 500 euro

di Gianni Commenta

 

Per salvare l’economia europea o meglio per rilanciarla, sarebbe sufficiente ed importante operare nel settore monetario ma non sembra che la BCE sia intenzionata a fare qualche passo in avanti.

In questo momento, infatti, sta circolando una proposta della Bank of America, stilata dall’analista Vamvakidis. La proposta è quella di eliminare tutte le monete di taglio più grande dalle valute disponbili nei paesi del G20.

Questa operazione, secondo Vamvakidis, dovrebbe contribuire all’indebolimento dell’euro e al rilancio dell’economia. D’altronde, come dicono gli spagnoli: le monete da 500 euro sono come Bin Laden, tutti le conoscono ma nessuno sa dove sono.

La BCE non è d’accordo con l’interpretazione della Bank of America perché per diversi motivi. In primo luogo si ritiene che le monete da 500 euro siano usate oggi come strumenti per accumulare riserve di denaro e non come strumenti di scambio. Soltanto un terzo dei possessori di 500 euro li usa effettivamente per gli acquisti.

In più le banconote di taglio più grande sono nel mirino delle organizzazioni criminali che ne fanno una grande richiesta. Per questo è importante tenerle in circolazione al fine di monitorare con gli strumenti più adatti, le operazioni criminose.