Il Regno Unito per gli investimenti

di Gianni Commenta

Immaginate che in un panorama di crisi si prefiguri la presenza delle cosiddette mosche bianche: paesi che, in controtendenza rispetto ai loro vicini, hanno un’economia florida, in ripresa, con un mercato del lavoro decisamente attivo. 

L’Europa è sicuramente in crisi. Le condizioni economico-finanziarie del Vecchio Continente poggiano su una base molto fragile, basta pensare a quel che sta succedendo in Spagna, Portogallo e Irlanda e a quel che è già successo in Grecia.

E’ quindi difficile immaginare che in Europa si possa parlare di paesi in grado di assumere e far ripartire l’economia. Invece occorre ricredersi da questo punto di vista, semplicemente osservando quel che accade nel Regno Unito. Questa piccola disamina può aiutare chi investe nelle opzioni binarie a fare previsioni sul Forex e su alcuni indici nazionali.

Nel Regno Unito, il dato interessante, riguarda soprattutto le assunzioni, il cui ultimo numero ufficiale, ha tanto il sapore di un record. Gli analisti del Regno Unito dicono appunto che è calato di 50 mila unità il numero dei disoccupati che oggi sono “soltanto” 2,53 milioni di persone. Il tasso di disoccupazione, quindi, è passato dall’8,1 al 7,9 per cento.

A lavorare, dunque, sono 30 milioni di persone, un vero record. Di contro bisogna sottolineare che sono in crescita i lavori part-time, temporanei oltre che i famosi autonomi.