Opzioni binarie: tre paesi rischiosi

di Gianni Commenta

Investire in opzioni binarie in paesi considerati pericolosi, vuol dire anche trovare il momento giusto e l’asset giusto per far fruttare al massimo i risparmi. E’ vero infatti che maggiore è il rischio corso, maggiore sarà il guadagno ottenuto.

JP Morgan come molte altre realtà creditizie, è alla ricerca degli asset di successo nei quali investire. Adesso sembra che ci sia un paese per ogni continente ad essere ad alto rischio e quindi ad alto rendimento.

Prima di annunciarli riepiloghiamo brevemente la situazione: in Europa e anche negli Stati Uniti ci sarà nel 2013 una politica monetaria protettiva, nel senso di accomodante nei confronti di chi, per ripartire, ha bisogno di liquidità a basso costo. La FED, tra l’altro, si è impegnata a tenere i tassi ai livelli prossimi allo zero fino a quanto non saranno raggiunti gli obiettivi riguardo tasso di disoccupazione e livello d’inflazione.

Anzi, il sentire comune è che si andrà anche oltre il 2013 visto l’andazzo dell’economia americana. Sicuramente adesso ci sono meno rischi rispetto all’anno scorso ma tutti devono ancora capire come si muoveranno nello scacchiere la Cina prima e gli Stati Uniti poi.

Riguardo i paesi più “rischiosi” che potrebbero nascondere gli investimenti più redditizi, gli analisti citano: Messico, Svezia e Corea.