Se le previsioni sono troppo in anticipo

di Gianni Commenta

Una serie di analisti ha provato a spiegare perché spesso si va fuori tema nelle previsioni e che cosa, in fin dei conti, genera quel panico tra gli investitori che non fa assolutamente bene ai listini. Ad enucleare i motivi che mandano in pallone gli investitori ci hanno provato gli studiosi del New England Complex Systems Institute che hanno provato a prendere in esame il caso della Grecia.

Fin dal momento in cui sui mercati è stato evidente che lo stato ellenico era in crisi, si è paventata l’ipotesi del default e questo ha generato un rapporto anomalo tra i titoli di stato greci e tedeschi. In pratica lo spread è aumentato ma il suo incremento non era legato direttamente al peggioramento delle condizioni economiche del paese.

I titoli di stato greci hanno comunque perso valore passando dal 57 al 21 per cento del loro valore nominale. Eppure, dopo un’attenta analisi del PIL e delle variazioni finanziarie greche, è stato più che evidente che la crisi non sarebbe arrivata prima del 2013.

E’ successo quindi che gli analisti, presi dal panico delle fluttuazioni dello spread e dei principali titoli greci, hanno anticipato le analisi e contestualmente hanno generato una situazione di panico. A nulla sono serviti, anche negli altri paesi, gli inviti a restare calmi e cauti.

Questa storia c’insegna che anche con le opzioni binarie è sempre meglio essere prudenti. Tanto il guadagno è facile ed “assicurato” se l’analisi segue una linea coerente e logica, non dettata dalla paura.