Opzioni binarie materie prime: un riepilogo (seconda parte)

di Gianni Commenta

Continuiamo con la seconda parte dell’articolo di riepilogo sulle materie prime che riguardano le opzioni binarie.

Al di là delle opzioni binarie si tratta di un dato importante anche per quel che riguarda la produzione di pasta e quindi i consumi di tutti i giorni. Il mercato della soia è stato anch’esso in crescita a livello di prezzi, ma il quadrante economico maggiormente danneggiato nel 2012 è stato quello agricolo, visto che le condizioni meteo che si sono verificate in Europa e in America, hanno generato un buon numero di danni.

Le strane previsioni sull’oro. Il metallo più prezioso tra quelli che sono sul mercato delle materie prime, ha proseguito quasi ininterrottamente nella sua ascesa e gli investitori, per diversi mesi, hanno pensato che il trende delineato continuasse anche nel 2013. Invece, come avevano fatto notare Goldman Sachs e ancor prima Credit Suisse, l’oro ha subito una battuta d’arresto. Anche Société Générale, non molti giorni fa, ha spiegato che in cinque anni l’oro arriverà a 1350 dollari l’oncia.

Il petrolio e il carbone. Il petrolio, invece, è rimasto pressoché stabile. Una piccola battuta d’arresto ha seguito la notizia del rallentamento dell’economia cinese ma il petrolio, come anche il carbone, restano le fonti principali per la produzione di energia nel mondo.